Nel post del 7 ottobre ho parlato tra le altre cose della possibilità di creare biglietti di auguri di Natale e calendari personalizzati come gadget natalizi e ti avevo detto che su Canva.com puoi trovare modelli che fanno al caso tuo.

Mettiamo però che tu voglia stampare ciò che hai creato con Canva, sai come fare?

Nel caso in cui non lo sapessi, oggi ti indico i vari passaggi da seguire per richiedere la stampa direttamente a Canva oppure ottenere un file di stampa che rispetti le richieste del tuo stampatore online o offline.

Diciamo di voler realizzare un biglietto/cartolina di Natale per i tuoi auguri personalizzati.

Per prima cosa fai l’accesso a Canva.com (oppure registrati – lo puoi anche fare in maniera veloce utilizzando il tuo account Facebook).

Già in home, nella barra di ricerca inserisci ad esempio CARTOLINA DI NATALE

Ti si aprirà una finestra in cui, nella parte sinistra dello schermo, troverai i diversi template (modelli) presenti su Canva.

Trascina sulla tua tavola bianca il modello che preferisci e poi procedi con le modifiche. Puoi cambiare il colore dello sfondo, i testi, aggiungere elementi.

Io ho scelto questo che vedi qui sotto. Si tratta di una cartolina fronte/retro. Aggiungo prima il fronte e poi, dopo aver cliccato su + AGGIUNGI UNA NUOVA PAGINA, trascino anche il retro.

Mi troverò così ad avere un file composto da 2 pagine.

Apportate tutte le mie modifiche ho 2 strade:

1) Stampare direttamente tramite il servizio stampa di Canva.com (CANVA PRINT)
2) Esportare il file che posso utilizzare per la stampa presso una tipografia online o offline

Vediamo un caso per volta.

STAMPA DIRETTAMENTE CON CANVA PRINT

Nel primo caso, seleziono STAMPA CARTOLINE dal menu a tendina che trovo in alto a destra.

Seguendo un percorso guidato, potrai scegliere tipologia di carta su cui stampare, quantità, spedizione ecc. In pratica, si occupano di tutto loro, anche della creazione del file idoneo alla stampa.

STAMPA AL DI FUORI DI CANVA

Nel caso in cui tu volessi stampare il tuo file al di fuori di Canva.com i passaggi sono diversi.

Dato che questa parte può risultare un po’ più tecnica, ti invito a leggerla solo se sei veramente convinta di occuparti tu della stampa.
Altrimenti passa pure oltre oppure chiedi aiuto a un grafico (se hai bisogno sono qui!)

Premesso che ogni servizio stampa può indicare specifiche diverse, ti consiglio di consultare e annotare prima le singole caratteristiche per poi procedere alla produzione del file di stampa corretto.

In genere questi sono gli aspetti a cui porre attenzione:
MISURE
TIPOLOGIA DI FILE (.jpg, .pdf)
COLORI (rgb o cmyk)
FONT (in pratica l’aspetto che deve avere il carattere che hai utilizzato nel tuo progetto) 
ABBONDANZE (margine del file utilizzato per sicurezza in fase di taglio)
SEGNI DI TAGLIO (ossia quei segni che indicano, rispetto all’abbondanza, dove occorre tagliare)

Mettiamo caso che le specifiche richieste siano:
– misure esattamente come quelle impostate per il modello di Canva
– file pdf in alta risoluzione (almeno 300 dpi)
– colori CMYK
– testo in tracciato (ossia la trasformazione del carattere in segno grafico scollegato dal font installato sul computer)
– abbondanze 3 mm
– presenza di segni di taglio

Canva ci aiuta già molto perché possiamo esportare il file in pdf per la stampa e quindi ad alta risoluzione, in cui i testi siano già stati convertiti in tracciati. Un grosso pensiero in meno, non credi?

Per quanto riguarda le abbondanze vengono impostate solo nel momento in cui spuntiamo il flag “INDICATORI RITAGLIO AL VIVO” – ossia i segni di taglio – e sono sempre di 3mm per lato (una impostazione abbastanza comune).

Per fare tutto questo dobbiamo cliccare sull’icona a FRECCIA nella parte alta dello schermo e poi scegliere tra i tipi di file PDF STAMPA e infine flaggare su INDICATORI RITAGLIO AL VIVO.

A questo punto l’unico problema che ci rimane da risolvere è quello del colore.

Infatti Canva.com genera file a tre colori RGB (Red – Green – Blue) tipico dei file per il web o per la stampa di tipo digitale.

Troverai tanti servizi stampa che non si pongono il problema di avere un file in 3 oppure in 4 colori ossia CMYK (Ciano – Magenta – Yellow – Black), mentre altri lo richiedono.

La soluzione è comunque semplice. Collegati al sito di pdf2cmyk.

Carica il file da convertire (Upload a file), lascia selezionata la prima voce del menu a tendina corrispondente a SELECT CMYK PROFILE – SWOP2006 e clicca su START.

Ti si aprirà una nuova finestra un cui comparirà il link per il download del tuo file. Basta cliccarci sopra per scaricarlo.

In maniera secondo me molto intelligente, il nuovo file non andrà avrà lo stesso nome di quello che hai caricato, ma in fondo verrà aggiunto _cmky (indicazione del fatto che adesso il tuo pdf è a 4 colori), così da non confonderlo con il file originale a 3 colori.

A questo punto il tuo file è pronto per essere stampato dal tuo stampatore di fiducia!!

Se hai saltato tutta la parte della preparazione del file per la stampa fuori da Canva.com, magari vuoi avere un supporto per questo lavoro o, meglio ancora, magari preferisci un lavoro fatto ad hoc per te.

Per questo ti lascio i miei contatti.
Sentiamoci, ma in fretta che il Natale è dietro l’angolo 😉

Firma Tatiana di La Grafica Leggera